Mangiare senza Glutine, News

Mangiare canapa fa bene al cuore

Ricca di Omega Tre, questa pianta un tempo era diffusa sul territorio italiano: oggi torna alla ribalta grazie ai numerosi benefici.

La canapa costituisce un alimento completo e facilmente digeribile. Fonte di proteine vegetali, può essere introdotta con successo nella dieta vegana e vegetariana, oltre a risultare ben tollerata anche da chi soffre di celiachia e intolleranze al glutine. Dalla cucina alla bellezza gli utilizzi sono numerosi, come svela la giornalista Chiara Spadaro nel suo libro “Il filo di canapa: l’ecopianta del futuro… che arriva direttamente dal passato”.

BENESSERE NATURALE – Salute e longevità grazie ai semi di canapa. Il contenuto di Omega Tre e Omega Sei li rende un concentrato di virtù preziose per il sistema cardiocircolatorio. Rafforzano il sistema immunitario, contribuendo positivamente alla prevenzione di artrosi e colesterolo alto. Inoltre, proteggono il sistema nervoso e svolgono un’azione benefica migliorando i disturbi legati a sinusite, asma e tracheite. I semi di canapa sono ricchi di sali minerali, fibre, vitamine: una fonte di proteine vegetali utili per la dieta vegetariana e vegana.

TANTI USI – All’inizio del Novecento la zona del Ferrarese, in Emilia Romagna, e il Piemonte costituivano il cuore della coltivazione e lavorazione della canapa, utilizzata per corde e vele, tovaglie e tessuti di uso domestico fin dai tempi antichi. Per considerare la sua importanza basta pensare che il Linificio e Canapificio Nazionale era una società quotata in borsa già nel 1876. Dalla canapa è possibile ottenere filati, ma anche tavole per la falegnameria, leggere e flessibili, combustibili e persino carta.

IN CUCINA – Birra alla spina a base di canapa e non solo. La farina di semi di canapa è priva di glutine e può essere utilizzata con successo in presenza di celiachia. Grazie al contenuto di fibre, favorisce la regolarità intestinale. Rispetto alla farina 00, il prodotto derivante dalla canapa presenta il 21% di calorie in meno: di queste, solo il 3,8% è costituito da carboidrati. È possibile consumare i semi di canapa crudi e usarli come ingrediente per la preparazione del pane, biscotti, insalate e dolci.

Fonte: TGcom24

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.