Farine, Mangiare senza Glutine

Farine senza Glutine

Se come me siete intolleranti al glutine o celiache, o semplicemente siete curiosi di scoprire quali sono le farine glutenfree, sappiate che esistono davvero numerose tipologie di farine che potete utilizzare che vengono ricavate dai cereali e legumi, dai semi e dalla frutta secca, naturalmente senza glutine.

A seconda della varietà, si possono utilizzare sia per preparare dolci e ricette salate, come pane, pasta fresca, cracker e grissini.

Per chi è all’inizio o ha poco tempo a disposizione, esistono anche dei mix di farine senza glutine già pronti pensati per favorire la realizzazione degli impasti fatti in casa.

Scopriamo quali sono le farine senza glutine adatte ai celiaci e come utilizzarle.

E’ importante sottolineare che tutti possono usare le farine senza glutine, non solo chi è intollerante, infatti queste farine sono utilissime per portare varietà in cucina e per non usare sempre la solita farina di frumento, che tra l’altro nel corso degli ultimi anni ha subito parecchi processi chimici di trasformazione e raffinazione.

Farine senza glutine di cereali

Da alcuni cereali e dagli pseudo-cereali senza glutine come la quinoa e l’amaranto, si ricavano delle ottime farine, spesso abbinate tra loro per preparare il pane o la pasta senza glutine ma anche per realizzare biscotti e dolci. Uno degli abbinamenti più comuni unisce la farina di riso alla farina di mais finissima.

La farina di grano saraceno, ad esempio, va bene per preparare i pizzoccheri ma anche per crostate e biscotti. Sempre con la farina di grano saraceno da abbinare alla farina di mais potrete preparare la polenta, il tutto sempre gluten-free.

Ricapitolando….possiamo mangiare:

  • Farina di amaranto
  • Farina di grano saraceno
  • Farina di mais
  • Farina di miglio
  • Farina di quinoa
  • Farina di riso
  • Farina di sorgo
  • Farina di teff

Per quanto riguarda i cereali sono da evitare la farina di farro, la farina di frumento, la semola di grano duro, la farina di segale, la farina d’orzo e la farina di avena, in quanto tutte contenenti glutine.

Farine senza glutine di legumi

La farina di legumi più popolare e più facile da trovare è la farina di ceci, è l’ingrediente di base di alcune preparazioni regionali salate come la farinata ligure e le panelle siciliane. Le farine di legumi sono adatte da abbinare eventualmente alle farine di cereali soprattutto per la preparazione di piatti salati come gnocchi, pane e grissini.

Quali sono le farine di legumi?

  • Farina di azuki rossi
  • Farina di azuki verdi
  • Farina di ceci
  • Farina di fagioli
  • Farina di fagioli mung
  • Farina di fave
  • Farina di lenticchie
  • Farina di lupini
  • Farina di piselli
  • Farina di soia
Farine senza glutine da frutta e semi

Le farine senza glutine ottenute dalla frutta e dai semi sono delle farine un po’ più particolari rispetto alle farine di cereali o di legumi, dato che servono soprattutto per arricchire di sapore o di colore le preparazioni. Solitamente si abbinano alle farine di cereali senza glutine per preparare torte, biscotti, crepes e pancake.

Le farine di nocciole, di castagne e di mandorle sono ottime per preparare le basi per le crostate. Con la farina di carruba per via del suo sapore caratteristico spesso si sostituisce il cacao in alcune ricette alternative. La farina di banana si ottiene macinando delle fettine di banana essiccate. La farina di cocco è anche nota come cocco disidratato in scaglie. La si può ridurre in polvere nel tritatutto. Le farine di frutta secca sono facilissime da preparare in casa con ogni tipo di frutta a guscio che basterà tritare finemente: mandorle, nocciole, pistacchi, noci….

  • Farina di banana
  • Farina di canapa
  • Farina di carruba
  • Farina di castagne
  • Farina di cocco
  • Farina di semi di lino
  • Farina di mandorle
  • Farina di nocciole
  • Farina di noci
  • Farina di pistacchi
  • Farina di semi di chia
  • Farina di semi di girasole
Amidi, fecole e altre farine senza glutine

Gli amidi e le fecole in cucina si utilizzano soprattutto come addensanti o per contribuire a legare meglio gli impasti senza glutine e/o senza uova. Con la fecola di patate di solito si sostituiscono le uova nei dolci da forno.

Per esempio, con la farina di tapioca o amido di tapioca si preparano le pappe per i neonati. Con la farina di konjac ricavata dall’omonima radice si prepara la famosa pasta ‘senza calorie’. L’amido di riso e la fecola di patate sono molto adatte per addensare le zuppe, per preparare le vellutate e le creme per farcire fatte in casa, ad esempio la crema pasticcera.

  • Amido di mais (maizena)
  • Amido di riso
  • Farina di konjac
  • Farina di tapioca (amido di tapioca/manioca)
  • Fecola di patate
Mix di farine senza glutine

Fortunatamente, soprattutto per chi è alle prime armi in una cucina sglutinata, si trovano in vendita anche dei mix specifici di farine senza glutine pensate soprattutto per semplificare la preparazione degli impasti per la pasta fresca, per la pizza, per le torte, ecc.

Lascia un commento